Terremoto Centro Italia, numerose nuove iniziative dal turismo

133424937-b39cd9bf-a979-4580-a92a-b6313de010e0Sono trascorsi pochi giorni dal drammatico terremoto che ha falcidiato il Centro Italia e, per fortuna, sono sempre più numerose le iniziative di solidarietà predisposte dagli operatori del mondo del turismo e dei trasporti, evidentemente non indifferenti a quanto sta accadendo.

Tra le azioni maggiormente degne di note citiamo ad esempio quella di Alitalia, che ha fornito fin da subito un contributo concreto in favore delle popolazioni colpite dal sisma, ponendo a disposizione un team addestrato per l’assistenza psicologica. Successivamente, la compagnia ha posto a disposizione della Croce Rossa lenzuola, coperte, posate, piatti, vassoi e altri generi di prima necessità, ed ha promosso il numero solidale emergenza sisma mediante alcuni annunci rivolti ai passeggeri a bordo degli aerei.

Tra le compagnie aeree anche Etihad Airways – che di Alitalia è partner – si è impegnata a fondo mediante assistenza ai soccorsi e con l’apertura ad Abu Dhabi di un fondo di emergenza per le donazioni del suo personale. Sempre nello stesso settore si cita l’esempio di easyJet, che fino al 16 settembre, su tutti i voli operati su Milano Malpensa, Venezia e Napoli, offre ai passeggeri la possibilità di dare il proprio contributo per raccogliere fondi in favore dei terremotati.

L’attenzione è altresì estesa ai trasporti via mare. Il Gruppo Onorato Armatori ad esempio ha reso noto che le compagnie di navigazione marittima Tirrenia, Moby e Toremar non applicheranno alcun costo extra in caso di annullamento dei biglietti già emessi o di modifiche nelle date di partenza per tutti i consumatori che risiedono nei Comuni in provincia di Rieti ed Ascoli Piceno, colpiti dalla tragedia del 24 agosto.

Altra iniziativa di rilievo è poi quella condotta da City Sightseeing Italy, un bus operator che organizza giri turistici in diverse città italiane, e che ha deciso di devolvere 1 euro per ogni biglietto venduto nella giornata di sabato 3 settembre, su tutti i servizi operati a Roma, Milano, Torino, Genova, Firenze, Livorno, Padova, Venezia, Verona, Napoli, Sorrento e Palermo.

I ricavati di queste iniziative verranno devolute alle associazioni che, in questi giorni, si stanno impegnando per favorire l’assistenza e la sistemazione delle popolazioni colpite dal terremoto.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web