croazia

Visitare la Croazia: cosa vedere e come raggiungerla in traghetto

croaziaLa Croazia è un’ottima meta per un viaggio all’insegna di cultura e patrimonio artistico, storia e tradizioni, gastronomia e divertimento, natura e benessere. Ogni tipologia di viaggiatore e turista potrà vivere in Croazia un’esperienza da non dimenticare.

Scopriamo, di seguito, 5 cose da non perdere in questa terra dai tanti volti

Cultura e Patrimonio Artistico: accovacciato ai piedi del monte Srð, il centro storico di Dubrovnik è sicuramente un luogo ricco di fascino ancora oggi. La città antica raccolta tra le cinta murarie, mantiene il suo carattere multistile, è possibile riconoscere palazzi rinascimentali accanto a piazze in stile barocco e visitare chiese gotiche. Varcare le porte della città antica di Dubrovnik significa fare un tuffo nel passato della città, sentendosi quasi in un modo di fiabe.

Storia e tradizioni: da non perdere una visita nella città alta di Zagabria, Gornji grad. Un’insolita visita guidata nella capitale croata durante le ore serali e notturne in cui il turista conosce alcuni aspetti misteriosi e storici della città. L’itinerario, gestito da guide travestite e personaggi storici, fa rivivere alcuni eventi del passato e leggende cittadine, in cui il viaggiatore diviene protagonista di messe in scena a memoria del passato della città.

Gastronomia: in Dalmazia, a Spalato e dintorni da non perdere gli arambaši?i di Sinj, prelibatezza della tradizione culinaria croata, piatto a base di carne e verdure. Gli arambaši?i sono involtini di carne bovina e suina speziata ed avvolta in foglie di crauti (Sinj), ed è un piatto che l’UNESCO ha inserito nella lista del Patrimonio Immateriale della Croazia.

Natura: I paesaggi naturali della Croazia variano a seconda della regione in cui vi trovate, dalle coste col mare cristallino della Dalmazia meridionale fino al massiccio montuoso Dinara al confine con Bosnia ed Erzegovina, un evento molto speciale che gli amanti della natura non dovrebbero perdere è la Giornata Europea del Conteggio degli Uccelli che si svolge a Nin ad Ottobre. La manifestazione, dal carattere educativo e di sensibilizzazione, permette di conoscere circa 200 specie di uccelli che risiedono nella baia, particolare laguna con saline, una delle poche della Croazia.

Arte moderna: A Zara, lascia che l’Organo del Mare conquisti le tue orecchie! L’organo marino, opera unica nel suo genere, è installato all’interno di una scalinata in pietra bianca, un complesso sistema di fessure, canne e fischietti fanno si che le onde che si infrangono sul molo diano vita a dei suoni armoniosi.

Come raggiungere la Croazia

I collegamenti in traghetto dalle coste italiane a quelle croate vengono effettuati con traghetti in partenza dai porti adriatici italiani di Bari ed Ancona e arrivano ai porti di Dubrovnik, Spalato, Zadar, Hvar.

Traghetti Croazia

Sono due le compagnie di navigazione che collegano l’Italia alla Croazia: Jadrolinija e Snav.

La compagnia di navigazione Jadrolinija effettua collegamenti tra il porto di Bari e quello di Dubrovnik, collegamenti giornalieri, per la stagione estiva e fino alla fine di ottobre, che percorrono la rotta in circa nove ore.

Jadrolinija opera giornalmente sulla rotta Ancona Zara e la traversata dura 9 ore circa.

I traghetti Ancona Spalato sono operati da entrambe le compagnie marittime con itinerari giornalieri della durata di circa 11 ore.

Jadrolinija e Snav effettuano la rotta Ancona Hvar con due itinerari settimanali, della durata di 14 ore la prima e 10 ore la seconda.

E’ possibile raggiungere Hvar dal porto di Pescara, a bordo di navi veloci Snav, che impiegano circa 5 ore e non imbarcano veicoli.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web