Trasferirsi alle Cayman: come si vive e quante tasse si pagano

Le Isole Cayman sono uno dei più famosi paradisi fiscali al mondo. Situate nei Caraibi, sono un territorio anglofono dipendente dal Regno Unito.

Le Isole Cayman danno l’impressione di essere un grande nascondiglio dove i ricchi e famosi nascondono i loro milioni senza tasse. Ma quanto è vero?

Iniziamo subito con il dire che le Cayman sembrano certamente offrire i tradizionali benefici di un paradiso fiscale, dato che attualmente non hanno:

  • Imposta sul reddito
  • Imposta sulle società
  • Tassa sulle plusvalenze
  • Tassa di successione o altre imposte patrimoniali

Il governo raccoglie le sue entrate dai dazi doganali, dall’imposta di bollo e dalle tasse annuali sulle società.

Le Cayman hanno una serie di vantaggi che hanno contribuito a stabilire la sua reputazione come centro offshore, tra cui

  • Eccellente stabilità politica
  • Nessun controllo dei cambi – i fondi possono essere spostati liberamente in entrata e in uscita
  • Leggi sulla riservatezza tradizionalmente inattaccabili (anche se ora sono state leggermente erose)
  • Eccellenti comunicazioni
  • Sofisticati servizi legali, contabili e bancari

La posizione delle Isole Cayman come uno dei migliori paradisi fiscali del mondo è supportata dal fatto che è il più grande centro bancario offshore del mondo con oltre 700 banche. È anche sede di alcune grandi imprese fiduciarie.

Le Isole Cayman permettono di creare società esenti che hanno diritto a ricevere un “Tax Exemption Undertaking” – una garanzia esente da tasse da parte del Governo per un massimo di 30 anni (20 anni inizialmente ma rinnovabili per altri 10 anni). Questo vi proteggerà nel caso in cui le tasse vengano mai introdotte nelle Isole Cayman. La società non è autorizzata a condurre affari all’interno delle Isole Cayman.

È anche possibile creare società a responsabilità limitata esenti che si qualificano per un’esenzione di 50 anni da qualsiasi tassa delle Isole Cayman (se dovesse essere introdotta in futuro).

Le società esenti delle Cayman sono considerate da molti consulenti come uno dei tipi più flessibili di società offshore disponibili. I requisiti di rendicontazione sono minimi (essenzialmente solo una dichiarazione firmata) e le società possono essere incorporate entro 24 ore. I nomi degli azionisti non devono essere depositati presso il Registro delle Imprese.

Si noti che si applicano i requisiti di sostanza economica. Questi richiedono che certe “entità rilevanti” che svolgono “attività rilevanti” soddisfino un test di sostanza economica in relazione ad ogni attività. Essenzialmente questo si applica alle società finanziarie, IP, bancarie e holding delle Cayman.

La tassa di registrazione minima del governo è di US$855 all’anno. Tuttavia, questo è probabilmente l’ultimo dei costi da affrontare che si dovrà pagare almeno US$ 2.500 (forse US$ 4.000 o più) per formare una IBC delle Cayman, mentre una IBC del Costa Rica può essere costituita per meno di US$ 1.000.

Società offshore – consiglio generale

È importante sottolineare che ci sono un sacco di servizi internet che creeranno una società offshore per voi in cambio di un po’ di denaro. Attenzione, però: questo non significa necessariamente che vi ritroverete con una società adatta allo scopo. È anche essenziale consultare uno specialista fiscale locale, nella tua giurisdizione, per assicurarsi che le tue idee siano valide. Devi anche essere consapevole delle tasse per i servizi opzionali e i servizi continui.

Per esempio, la creazione di un conto bancario aziendale potrebbe costare altri 1.000 dollari. Inoltre, nelle Isole Cayman è un requisito di legge che ogni società abbia una sede legale in questo territorio: i servizi per un ufficio registrato qui costano circa $1.350 all’anno. L’inoltro della posta e altri servizi di segreteria potrebbero aggiungere altri $1.000 all’anno. La consulenza fiscale/legale specialistica costerà probabilmente almeno 500 dollari all’ora.

Riservatezza

Le Cayman sono tradizionalmente note per la loro riservatezza.

Una potenziale macchia sul paesaggio è l’accordo di scambio di informazioni (IEA) firmato con gli Stati Uniti. L’accordo specifica che le Isole Cayman condivideranno informazioni con il governo degli Stati Uniti per aiutarlo a rintracciare i criminali finanziari. Inoltre, le Isole Cayman implementano anche il trattato OCSE sullo scambio di informazioni, oltre ad accettare di scambiare informazioni ad hoc con numerosi altri paesi.

Questo certamente intacca la reputazione di segretezza delle Cayman. Secondo l’AIE con gli Stati Uniti, per esempio, se il governo americano ha il sospetto che sia stato commesso un reato, può chiedere l’accesso ai conti bancari delle Cayman.

Nel dicembre 2010 è entrato in vigore un accordo di doppia imposizione tra il Regno Unito e le Isole Cayman. Questo prevede lo scambio di informazioni fiscali tra i due paesi. Le Isole Cayman hanno quindi effettivamente strappato la loro precedente politica di non divulgazione e, date le circostanze appropriate, fornirà informazioni sulla proprietà effettiva delle società e dei trust offshore.

Come ottenere la residenza nelle Isole Cayman

Dato il loro status di bassa tassazione, le Cayman sono spesso usate come “pit stop” da individui ricchi che si trasferiscono negli Stati Uniti. Di solito si fermano in paradisi fiscali come questo e trasferiscono beni a società offshore o trust prima di diventare residenti negli Stati Uniti e soggetti alle tasse statunitensi sul loro reddito mondiale e sulle plusvalenze.

I cittadini britannici, americani, canadesi e molti altri cittadini del Commonwealth non hanno bisogno di un visto per entrare, così come la maggior parte dei cittadini dell’UE.

Se vuoi vivere sulle isole, devi fare domanda al Chief Immigration Officer per un permesso di residenza iniziale di sei mesi. Dopo di che si può richiedere la residenza permanente.

Come per la maggior parte dei paradisi fiscali dei Caraibi, se vuoi ottenere la residenza dovrai dimostrare che non sarai un peso per l’economia locale. Questo significa che devi avere un reddito o denaro sufficiente per sostenere te stesso e la tua famiglia e dovrai anche investire almeno CI$250.000 (US$ 285.000) in una proprietà o in un’attività locale. C’è una tassa una tantum di CI$20,000 sulla concessione della residenza permanente (circa £19,000),

La residenza permanente vi permetterà di vivere nelle isole, a condizione che non siate impegnati in un lavoro retribuito.

I cambiamenti alle regole di residenza permanente sono stati fatti nel 2012. In particolare, gli individui con “mezzi indipendenti” saranno ora autorizzati a rimanere nelle Isole Cayman per il resto della loro vita, a condizione che soddisfino i requisiti di investimento e di guadagno. I precedenti certificati di residenza per quelli con mezzi indipendenti scadevano dopo 25 anni.

Qualità della vita

Le spiagge sono magnifiche e se ci si trasferisce qui si può godere di un eccellente standard di vita. Infatti, i residenti delle Isole Cayman hanno il più alto standard di vita dei Caraibi.

Il costo della vita è alto (circa il 20% in più rispetto agli Stati Uniti) ma certamente meno delle Bermuda e, come sempre, molto dipenderà dal tipo di vita che si conduce. Le Cayman sono note per essere estremamente sicure e mentre c’è la piccola criminalità, quella più seria è abbastanza rara.

Il mercato immobiliare ha subito una flessione negli ultimi anni, quindi ci sono occasioni da cogliere al volo.  

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web